New York Fashion Week 2018.

New York Fashion Week 2018

 

Alla New York Fashion Week la notizia più eclatante è Desmond Napoles in passerella. La giovane drag queen che sta su tutti i giornali con foto e titoloni.

 

E io sono inorridita. Perché stiamo parlando di un bambino di soli dieci anni. Che invece di essere al parco a giocare con i suoi coetanei è in passerella con i tacchi e le unghie finte.

E indignata, oltre che inorridita, per questa strumentalizzazione.

Dalla New York Fashion 2018, che così ha preso i titoli dei magazine di tutto il mondo, dal brand che ha portato in passerella il bambino, che non cito neanche morta, e dai genitori.

Perché il vero interesse è della mamma e del papà di questa povera creatura. Sono loro che ci stanno guadagnando e che hanno messo su questa strabiliante operazione di marketing.

Perché è chiaro che un bambino di sei anni non può scegliere cosa diventare, ed essere, nella vita.

Ma se gli metti le ciglia finte, i tacchi, lo smalto, e gli apri un profilo Instagram come la più giovane drag queen, la sua strada è fatta. Mai più farà l’ingegnere e neppure l’astronauta.

Perché a dieci anni in passerella, con fard e rossetto, non può essere una libera scelta. A questa età i bambini non vanno alle sfilate di moda, ma sognano Disneyland.

 

Invece è arrivato sotto la luce dei riflettori nel 2015 – a 8 anni – in un video diventato virale mentre ballava durante il Gay Pride di New York.”

Oggi alla New York Fashion 2018.

E la madre, forse per giustificarsi, racconta che “a due anni aveva già dimostrato un’attitudine drag, perché indossava le mie scarpe per girare in casa.”

 

Quindi, secondo la teoria della signora, la mia adorabile nipotina, che gioca a calcio nel corridoio di casa, toccherebbe vestirla da bambino e portarla allo stadio con una birra in mano.

New York Fashion Week 2018.
In passerella si dovrebbero portare le collezioni, non i bambini e neppure i marziani con le astronavi.

New York Fashion Week 2018 drag queen

New York Fashion Week 2018 Giovanissima drag queen

 

 

(photo Vogue Italia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *