Ristorante Il Capestrano a Milano

Il Capetrano Ristorante a Milano Sala

 

Nelle favole si comincia con c’era una volta. Forse andrà bene anche qui, perché le favole hanno sempre un lieto fine, e lo ha anche il Ristorante Il Capestrano.

Dunque, c’era una volta un uomo generoso e gentile, nato in quella meravigliosa regione che è l’Abruzzo. Si trasferisce a Milano per lavoro.

Il signore in questione è un ingegnere, categoria professionale classificata in gente poco creativa e di mente logico matematica, ma qui sarà di sicuro un’eccezione.

Il gentiluomo ha, quello che in Italia si chiama il posto fisso. Quello che ti garantisce lo stipendio tutti i mesi, le ferie e pure le malattie pagate, e la pensione in vecchiaia, ah no, quella ormai è a rischio per tutti. Ma con una grande passione – come lo capisco – la cucina.

Cucinava sempre per tutti. Amici, famiglia, e chiunque capitasse a casa sua e di certo il Ristorante Il Capestrano non stava neppure nei suoi sogni più segreti. O forse si.

 

Un bel giorno gli commissionano il lavoro di un restauro di un palazzo storico, dove nel piano terra c’erano dei vecchi locali disabitati, ma con un’aura antica meravigliosa, parole sue testuali.

Avvia un processo di ristrutturazione conservativa e non di stravolgimento. Con tutta la mia stima personale, perché detesto chi non ha rispetto per tutto ciò che ha una storia, e un’anima soprattutto. La modernità va bene solo se la fai daccapo una cosa, non che distruggi per stravolgere. Perché sei solo un idiota, senza cuore.

 

Il gentiluomo in questione ci pensa e ci ripensa. E decide che li prende lui quei locali. Per portarci dentro le sue origini e la sua cultura.

 

Ed è così che nasce il Ristorante Il Capestrano a Milano. Nel quartiere Ripamonti.

L’ingegnere diventa chef. Lo chef del suo ristorante.

“La mia cucina è quella autentica dell’Abruzzo. Materie prime innanzitutto e poi il rispetto di antiche ricette”.

 

“Ho apportato una sola modifica”. Nei condimenti. Sai, questi erano piatti per contadini che lavorano nei campi, che si alzavano presto al mattino e avevano bisogno di energia”.

 

Tutto come allora quindi.

E nel rispetto delle tradizioni anche il pane come una volta e la pasta. E i dolci.

 

Ristorante elegante e con impiattamenti gourmet, lo aggiungo io.

 

E la (famigerata) Guida Michelin gli ha già fatto visita.

 

Il Ristorante Il Capestrano a Milano è segnalato.

 

Il mio augurio è la stella.

A degna conclusione di questa favola moderna.

 

 

Il Capestrano Ristorante Chef

 

Il Capestrano Ristorante arrosticini

 

Il Capestrano Ristorante

 

 

(le foto sono le mie)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *